Paraffina nei cosmetici? Correte ai ripari!

Molte case cosmetiche affermano che i loro prodotti rappresenta la qualità, ma poi leggiamo l’Inci del prodotto e scopriamo la paraffina presente nei primi posti della formulazione (alta concentrazione).

Si nascondono dietro la dicitura “paraffina pura o vegetale” ma la verità è una sola: la paraffina è derivazione petrolchimica, una miscela di idrocarburi ricavati dal petrolio, sbiancati con un potente cloro industriale, cancerogeni e dannosi sia per noi che per l’ambiente.

Paraffina sulla pelle:

La paraffina non è un ingrediente dermo compatibile , ostruisce i pori e accelera il processo d’invecchiamento.

Crea una finta idratazione grazie ad una pellicola che forma sulla pelle, ostacolando la normale traspirazione e intrappolando i germi che causano poi irritazioni, pori dilatati, imperfezioni e rughe.

Le sue prime applicazioni conferiscono morbidezza alla pelle, ma è bene ricordare che si tratta di una sensazione momentanea perché col tempo, la “patina” creata sulla pelle non le permette di respirare e nutrirsi correttamente, causando così problematiche importanti e difficili da risolvere di disidratazione della pelle.

Inoltre è un ingrediente molto COMEDOGENICO, da evitare per le pelli tendenti ad impurità!

Dove viene utilizzata?

Nell’industria del legno, cemento,detersivi, settore metallurgico, fonderie, nella fabbricazione di esplosivi e…. nella cosmesi!

Con quale dicitura è riportata nell’Inci?

  • Paraffinum liquidum
  • Mineral oil
  • Vaselina
  • Petrolatum

••• È bene far molta attenzione ai prodotti che utilizziamo oggi, soprattutto se pensiamo di risparmiare! Quello che risparmiamo oggi lo paghiamo domani sul nostro corpo… ne vale davvero la pena??

Author: wellteca