L’AZIONE DEI RAGGI SOLARI SULLA PELLE…. AMICI O NEMICI?

//L’AZIONE DEI RAGGI SOLARI SULLA PELLE…. AMICI O NEMICI?

L’AZIONE DEI RAGGI SOLARI SULLA PELLE…. AMICI O NEMICI?

Un viso abbronzato piace a tutti, ma con una parola “moderazione”!

Vi ricordate quando negli ultimi anni ’90 era in corso il boom delle lampade solari? I centri estetici sembrava non potessero fare a meno di questa macchina abbronzante, tanto che iniziarono a nascere strutture dedicate esclusivamente a questo servizio. Moltissime persone ne hanno abusato, forse inconsapevolmente e senza che gli fossero spiegato le reali conseguenze! Ma la moda “del viso abbronzato”  che ha avuto la meglio in quei tempo, adesso, a distanza di anni fa notare subito lo stato della pelle che ne ha abusato!

I danni sono visibili ad occhi nudo perché la pelle rovinata dai raggi UV è spessa, senza vitalità, senza tono, con macchie, rughe molto profonde e dal colorito spento.

Quando siamo al sole pensiamo solo al benessere immediato dei suoi caldi raggi, ma non prestare attenzione a ciò che realmente fa non ne limiterà di certo i  danni nel tempo. 

Cosa comporta un esposizione ai raggi del sole?

L’azione dei raggi si diversifica a seconda della lunghezza d’onda

– RAGGI UVB: sono i più energetici e per esposizioni prolungate producono processi distruttivi alle cellule epidermiche; sono quindi definiti eritematogeni. 

Possono provocare disidratazione alla pelle, ipercheratosi e ipertricosi. 

– RAGGI UVA: meno energetici ma più penetranti, la loro azione distruttiva arriva fino al derma e attacca le fibre collagene ed elastina. Sono responsabili della degradazione del derma contribuendo all’invecchiamento precoce della pelle, con la formazione di rughe profonde.

Inoltre attenzione perché l’eccessiva esposizione a questi raggi può aumentare il rischio di melanoma!

Ovviamente oltre ad un bel colorito o nel peggior dei casi un brutto eritema, i veri danni si presentano nel tempo perché sono la causa di importanti cambiamenti strutturali della pelle:

Quali sono gli effetti a lungo termine sulla pelle dalla esposizione al sole?

  1. ALTERAZIONI FUNZIONALI: cisti, comedoni, elastosi solare, alterazioni vascolari
  2. MORTE CELLULARE: atrofia epidermica, secchezza, comparsa di macchi cutanee
  3. MUTAZIONI SOMATICHE: cheratosi, melanomi …

IL SOLE però non è da schermare completamente perché se preso correttamente porta tantissimi benefici per la bellezza della nostra pelle! E’ importante perché stimola la produzione della vitamina D, prodotta dal nostro corpo quando la pelle è a contatto coi raggi solari.

La sua carenza rallenta il metabolismo cellulare, ma una volta attivata ci aiuta a mantenere la bellezza perché stimola la produzione di antiossidanti, rinforza il sistema immunitario, migliora l’umore, diminuisce l’acne ormonale e la pelle diventa più morbida e idratata. 

Per questo sconsigliamo protezioni a schermo totale (tranne per bambini molto piccoli), ma un buon filtro solare! 

Qual’è la differenza tra schermo totale e filtro solare?

– Gli schermi solari riflettono e/o disperdono le radiazioni in modo fisico.

– I filtri solari interagiscono con radiazioni a specifiche lunghezze d’onda, modificando la propria conformazione molecolare ed emettendo l’energia assorbita a un più basso livello energetico.

L’unico modo per abbronzarsi senza rischi di eritema è quello di estinguere parte dei raggi UV con l’uso di un buon filtro solare.

Purtroppo però i raggi del sole non sono i soli da cui dobbiamo difenderciAvete mai sentito dei raggi HEV (High-Energy Visible light)? Ne siamo costantemente a contatto tutto l’anno perché sono quelli di schermi, computer, smartphone, tv e apparecchi elettronici.

Se lavoriamo e siamo a contatto con questi strumenti per  8 ore, la nostra pelle ne risente come 20 minuti di esposizione solare.

Fortunatamente non sono potenti come gli UV, ma se pensiamo a quanto tempo guardiamo uno schermo forse è il caso di pensare davvero di proteggerci!

Come possiamo fare per proteggere la pelle dall’azione killer dei raggi UV e luce blu?

La prima difesa è quella di usare una protezione studiata per difenderci dall’aggressione di tutte le tipologie di raggi (UV e HEV) , in secondo adottare una corretta skin routine per riportare nella pelle la giusta idratazione, 

Le precauzioni generali di base sono :

  • Evitare esplosioni prolungate 
  • Usare sempre la protezione adeguata
  • Non esporsi tra le 11 e le 15 (a causa del buco dell’ozono, il rischio di tumori aumenta in queste ore più calde)
  • Camminare al sole ne limita il pericolo di scottarsi perché le radiazioni si distribuiscono meglio
  • Evitare profumi o deodoranti a base alcool, o essenze di agrumi perché sono fotosensibilizzanti e macchiano la pelle (esistono anche dei farmaci che possono provocare azioni fotoallergizzanti)

L’unico modo per abbronzarsi senza rischi di eritema è quello di estinguere parte dei raggi UV con l’uso di un buon filtro solare, anche da giovanissime perché i danni del sole si accumulano soprattuto durante i primi 20 anni di vita.

La pelle “nuda” è più vulnerabile a questi attacchi,  per questo il TEAM DR JOSEPH ha studiato il prodotto ideale: una protezione innovativa e completamente naturale da applicare sopra il proprio trattamento quotidiano che ci protegge senza ostacolare la funzionalità della nostra beuty routine.

  • uno schermo SPF 30 per proteggere nel modo ideale la pelle sia dagli attacchi dei raggi UV sia dai raggi HEV;
  • protegge la pelle dall’azione dei radicali liberi grazie a sostanze antiossidanti;
  • attiva le difese cutanee per rendere l’epidermide più forte; 
  • idrata senza lasciare tracce di unto e senza occludere i pori in modo che la cute possa respirare e rigenerarsi in profondità;
  • Crema solare completamente naturale 
  • Il risultato è un’abbronzatura omogenea e luminosa, senza il rischio di eritemi e della comparsa di rughe.

SHOP: https://www.wellteca.it/prodotto/crema-solare-ad-alta-protezione-spf-30/

 

>> Durante l’ esposizioni estive consigliamo di integrare con la linea TEAM DR JOSEPH 02 MOISTURIZING , che aiuta a mantenere l’ equilibrio idrico della pelle, evitando disidratazioni causa di invecchiamento precoce. Nel periodo invernale, viste le temperature più rigide  si consiglia di utilizzare la crema INTENSE MOISTURIZING 02 – LINK 

 

 

Se invece la pelle presenta i segni di lunghe esposizioni e necessita di essere rivitalizzata molto profondamente consigliamo il trattamento BOOSTER – TEAM DR JOSEPH della durata di 3 mesi.

Un complesso multifunzionale di sostanze attive vegetali e di alte % di acido jaluronico botanico che interagiscono con le nostre cellulite per rigenerarle e dare nuovo tono alla pelle del viso.

Adesso che conosciamo tutto quello che ci serve per sfruttare solo il meglio del sole non ci resta che augurare a tutti una Buona abbronzatura e vitamina D !

 

News Team Dr. Joseph

2019-07-20T11:43:46+02:00