L’IMPORTANZA DELLA QUALITÀ NELLA SCELTA DEGLI OLI ESSENZIALI

//L’IMPORTANZA DELLA QUALITÀ NELLA SCELTA DEGLI OLI ESSENZIALI

L’IMPORTANZA DELLA QUALITÀ NELLA SCELTA DEGLI OLI ESSENZIALI

Parliamo spesso dei benefici dell’aromaterapia, ma se vogliamo trarre il massimo beneficio questi dovranno essere della miglior qualità.

Ma da cosa dipende questa qualità? 

Le proprietà di un olio essenziale sono date soprattuto dalla varietà botanica della pianta e dal luogo di provenienza (condizioni climatiche e suolo); possono dipendere dal momento e dalla modalità di raccolta e infine è molto importante il metodo di estrazione.

Sul mercato abbiamo tantissima scelta, ma un buon indicatore per aiutarci nella scelta è sicuramente il prezzo. Un olio essenziale di qualità non può costare troppo poco. se cosi fosse significa che o il processo produttivo è stato accelerato con l’aggiunta di solventi o aumentando il calore per estrarne una maggior quantità; oppure nella peggiore delle ipostesi: sono sintetici. Il nostro olfatto ormai poco abituato ai profumi della natura percepisci questi con odori “piu piacevoli” ma se si pensa che un profumo sintetico è formato anche da 300 molecole sintetiche… cosa respiriamo? quali benefici pensiamo di ottenere? 

Pensate che la rosa o il gelsomino contengono da soli circa 200 componenti, e la chimica non riuscirà mai a riprodurne fedelmente le qualità.

L’energia e la pienezza di una essenza naturale non può essere imitata da composizioni sintetiche, anche se il profumiere industriale usa anche 2000 sostanze diverse.

Nella maggior parte delle ipotesi si pagherà un prezzo elevato per un prodotto diluito e di minor qualità; ma dato l’aspetto terapeutico che è sempre presente nell’uso degli oli essenziali , si può avere un danno anziché un beneficio, se si ricorre a un prodotto di dubbia qualità.

Negli oli essenziali ottenuti dalle bucce di agrumi per spremitura, è importante che le bucce non siano state trattate in alcun modo poiché altrimenti ritroviamo, nelle nostre preziose essenze, i residui di pesticidi, difenile e cere lucidanti.

Per lo stesso motivo è importante anche che le piante usate per ottenere oli essenziali provengano da coltivazioni biologiche, biodinamiche e organiche, oppure che si tratti di piante spontanee che però crescono lontane dall’inquinamento urbano, industriale e agricolo.

RISCHI PER LA SALUTE:

Secondo la campagna per cosmetici sicuri, i profumi sintetici contengono allergeni e neurotossine che colpiscono il sistema nervoso e immunitario.

Mentre le fragranze naturali possono influenzare il corpo in maniera positiva, da qui infatti l’aromaterapia.

 

PREZZI

Se gli oli essenziali sono naturali avranno un prezzo differente per ognuno, questo perché la resa cambia da ogni pianta. Gli agrumi sono quelli che producono più olio, mentre altri sono più costosi perché per produrre una sola goccia occorre una notevole quantità di petali di fiori, magari raccolti solo in determinati momenti: pensiamo ad esempio per la rosa ci vogliono ben 5000   Kg di petali per fare 1 solo litro di essenza.

Come ultimo accorgimento bisogna sempre guardare sulla confezione che siano riportate più informazioni possibili (es. provenienza della pianta, parte utilizzata, nome botanico  …..)

Gli Oli Essenziali VITALIS Dr. Joseph vengono ricavati da piante prevalentemente raccolte nel loro habitat naturale ed estratti con procedimenti esclusivamente naturali

 

 OLI ESSENZIALI – VITALIS Dr. Joseph 

Gli oli essenziali di VITALIS Dr. Joseph sono confezionati in boccette di vetro scuro per ripararli dalla luce e con un tappo ermetico per proteggerli dall’aria (ossigeno) e dall’evaporazione.

Gli oli  essenziali di VITALIS Dr Joseph nascono dalla lunga esperienza maturata in aromatologia, sono efficacissimi concentrati del cuore di piante provenienti da coltivazioni selezionate, biologiche o da raccolte spontanee e ricavati tramite distillazione a vapore, pre pressione a presso, assoluta o CO2. 

Gli oli essenziali del Dott. Joseph vengono stagionati sotto terra in recipienti adatti in forma e misura per poi essere imbottigliati manualmente fine di non perdere l’energia vitale e l’aroma che da essi promanano anche grazie al piccolo cristallo inserito nel flaconcino. 

*Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e luce.

CONSERVAZIONE – Se tenuti in maniera ottimale:

  • i più delicati sono gli agrumi, che a causa del metodo di estrazioni (spremitura) tendono a formare dei leggeri depositi sul fondo nel giro di 6/12 mesi. Ciò non altera tuttavia la loro qualità fondamentale; basta agitare bene il flacone prima dell’uso
  • altri oli essenziali si conservano molto bene per 3/5 anni. Pensiamo al patchouli che può essere addirittura paragonato ad un buon vino che migliora con l’età.
  • Ricordate che ogni volta che aprite la boccetta il contenuto va a contatto con l’aria  e quindi avviene un certo grado di ossidazione. Quindi evitate di aprirla inutilmente e richiudete velocemente il tappo.

 

https://www.wellteca.it/categoria/oli_essenziali_profumi_ambiente/oli-essenziali-puri/

 

 

 

 

 

Il nostro benessere e la nostra bellezza dipendono in gran parte dalla consapevolezza delle nostre scelte!!!

2019-07-23T09:57:22+02:00